Scopare o fare l’amore




Relazioni personali



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore

Poesie erotiche
  

Scopare o fare l’amore

Scopare, scopa, ma ha paura di fare l’amore

di Corrente alternata, Pescara
Carissimi amici,
(mi piace pensare che lo siamo, dopo tutti questi anni di passione per voi) sono un ragazzo di 23 anni di Pescara, universitario a metà carriera. Vi ho già scritto un altro paio di volte per raccontarvi casi di vita particolare, ma ora voglio confessare a voi un piccolo problema (?) di cui all’inizio avevo paura e con cui poi ho imparato con il tempo a convivere; adesso sento però il bisogno di parlarne.
Bisogna cominciare precisando che ho avuto il mio primo rapporto sessuale a 17 anni con una ragazza più grande di me; di lì è iniziata la mia vita sessuale "completa" con altre ragazze, però -ed è qui il punto- io viaggio con il sesso in corrente alternata.
Mi spiego! Mi accade che a volte, cambiando ragazza, non riesco ad avere, all’inizio, un rapporto sessuale nel senso che l’uccello non mi tira come se fossi bloccato; con il passare del tempo invece stando con la stessa ragazza divento una specie di Rocco Tano, sesso a tutta birra.
Questo specie di blocco però non riguarda tutte le ragazze: se una ragazza di cui non mi frega niente sentimentalmente mi chiede di andare a letto, mi comporto come un toro imbizzarrito. Il brutto è che quando una ragazza mi piace parecchio, alla prima botta con lei mi piglia il panico e faccio un buco nell’acqua.
Alcune ragazze mi hanno mandato a cagare perché pensavano di essere loro che non piacevano a me, visto che sapevano delle "ingroppate" con altre tizie. Ci sono alcune ragazze che aspettano, altre, proprio quelle che più mi piacciono, scappano alla prima buca presa.
Sono un ragazzo molto bello sia di viso che fisicamente, non ho particolari problemi, però devo confessare che sono molto emotivo. Normalmente no, ma se mi faccio prendere dalla mia emotività è la fine: vengo divorato da un baratro e non riesco più a ragionare. E’ il mio più grande limite e penso che sia anche la causa di cui sopra detto.
Ho conosciuto da poco tempo una ragazza stupenda, mi fa impazzire, però ho paura di rovinare tutto. Potrei scoparmi tutte le puttane di Pescara in una notte sola e non riesco a farne una con la ragazza dei miei sogni.


La nostra risposta:
Caro Corrente Alternata,
il tuo problema è molto diffuso, ma anche facilmente semplificabile: si tratta della differenza fra scopare e fare l’amore. Fra quelli imbranati sia a fare l’amore che a scopare, e quelli che fanno entrambe le cose con facilità, ci sono infinite gradazioni, e tu sei una di queste, più o meno a metà.
Ora, questo può dipendere da diverse cose. Che tu non abbia capito la differenza che c’è, ad esempio, oppure che non lo abbiano capito le ragazze con cui avuto spiacevoli contrattempi e che ti hanno mandato a cagare. Loro evidentemente pensavano che si trattasse di una scopata, senza coinvolgimenti sentimentali, ed invece per te era fare l’amore.
Poi, logicamente, conoscendosi meglio e prendendo confidenza, tutto è più facile, anche perché si chiariscono il significato e le implicazioni emotive.
E allora che fare? Chiarire prima le cose o, in altre parole, mettere le mani avanti. Se stai per avere un rapporto sessuale con una ragazza "che ti prende" e quindi corri il pericolo di fare un flop, diglielo subito. "Sai, per me questo non è semplice sesso: mi piaci, mi interessi, sei importante, vorrei che fra noi ci fosse...".
Otterrai due risultati: primo chiarirai che se dai buca è perché lei è troppo bella e troppo importante (almeno una consolazione); secondo, ormai ti sei sputtanato e quindi dovresti affrontare l’impegno con meno paura di un fallimento, e così forse non fallirai; terzo, se la ragazza tiene anche solo un poco a te, hai la probabilità di stimolare l’istinto infermieristico latente in molte ragazze (la tua debolezza, ed ancor più l’ammissione della tua debolezza, ti renderà molto dolce e sincero) e magari cercherà di aiutarti, stimolarti...; quarto, se la ragazza storcerà il naso, potrai scoprire subito che di te non le importa nulla se non la tua fama di "ingroppatore" ed una prestazione sessuale (così potrai scegliere se iniziare a piangere o soddisfarla e metterci una croce sopra).

Questa lettera è stata letta 4537 volte.


I vostri commenti
Ci sono 1 commenti:

Ciao sn una ragazza della tua stessa eta anchi ho avuto il tuo stesso problema ma lo cercato di affrontare... la prima volta ho pensato ke stavo cn un altro e cosi e andato tutto bene... e ora abbiamo dei rapporti stupendi stiamo insiemi da 1 anno... ciao ciao
       (Scritto da Selen il 15/7/2010 15:49)


Vuoi inserire anche tu un commento a questa lettera? Vuoi rispondere pubblicamente?
Clicca qui: Inserisci un commento a questa lettera

Cialis originale


 << ultima lettera  |  < lettera successiva  |  lettera precedente >  |  prima lettera >>
 La confessione più recente in questo argomento è:

Notte notte
Notte dedicata
  
 La confessione più letta in questo argomento è:

 ♦ Masturbare un altro è tradire?
In vacanza si lascia "prendere la mano" da un ragazzo, non proprio per passeggiare. Ora si sente uno schifo. Fare sesso manuale è tradire? E, soprattutto, ne deve parlare al suo ragazzo?



Inserite la vostra pubblicità su questo sito