Mi chiedo: io non voglio perdere la loro amicizia



Cerca nelle lettere:
Ricerca personalizzata

Relazioni personali



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore

Poesie erotiche
  

Mi chiedo: io non voglio perdere la loro amicizia

Ma loro continuano a venire quasi tutti i giorni da me, io cerco di essere naturale e spesso ci riesco.

di Uno
passato insieme.
Ho pianto quando sono partita per le vacanze, un mese fuori, la promessa era che sarebbe finito tutto li, e che a Settembre saremmo tornati amici come prima...
Ma non è più successo. Per un po’ dopo esser partita gli sono mancata, lui è mancato a me, e tutto andava bene, poi ha smesso di pensare a me, io sono stata male, ma credevo che, tornati, avremmo rimesso le cose a posto, e seremmo stati come prima.
Invece lui ha fatto di tutto, ma davvero di tutto, per allontanarmi e farmi diventare peggio di un’estranea, per due mesi non l’ho quasi mai visto né sentito. Poi, ha ripreso a venirmi a citofonare sotto casa come se niente fosse, come faceva prima, con i suoi amici, che sono anche i miei, e ha ricominciato a provarci con me.
E io ho ceduto, due volte, poi basta.
Ho chiuso.
Ma loro continuano a venire quasi tutti i giorni da me, io cerco di essere naturale e spesso ci riesco ma a volte è davvero odioso dover gestire una situazione così complicata, e poi a volte ci sto bene e mi diverto altre non lo sopporto per niente...
Mi chiedo: io non voglio perdere la loro amicizia, ma sono stanca della guerra verbale che si è creata tra noi, di sentire la sua spavalderia nei miei confronti come se potesse trattarmi come vuole, quando ormai a me non va più, e poi gliela voglio far pagare con tutto il cuore per tutto ciò che ha fatto...
Ke ne pensate? Esiste un modo?


La nostra risposta:
Secondo me non esiste un modo per fargliela pagare. Credo che ci sia una naturale equilibrio che fa tornare il male a chi fa male, perciò l’unica cosa che puoi fare in questo senso è seguire quel vecchio proverbio cinese che dice “siediti sulla sponda del fiume ed aspetta: vedrai passare il cadavere del tuo nemico”.
C’è da dire che a volte bisogna aspettare molto, e non sempre ne vale la pena!
Il senso comunque non è quello di augurargli la morte, ma che se saprai aspettare, prima o poi lo vedrai soffrire per qualcuno come ora sta facendo soffrire te, e sarai tu a quel punto a decidere se vuoi ancora fargliela pagare e affondarlo, o se offrirgli una spalla amica su cui piangere...

Questa lettera è stata letta 2078 volte.


I vostri commenti
Ci sono 1 commenti:

La soluzione è aprirti la mente, non ti conosco ed ho una visione limitata ma mi dai l'impressione di essere molto "compressa" nel paese/città e hai poca visione d'insieme e non vuoi perdere il giro di amicizie.
L'unica soluzione vera è allargare le tue conoscenze sennò ci metterai anche anni ad avere la maturità giusta per scaricarti via tutte queste sensazioni dalle spalle
Se non ti vuoi bene tu stessa difficilmente lo troverai negli altri.
       (Scritto da Leo il 15/1/2016 02:10)
Vuoi rispondere, in privato, a Leo? Clicca qui: Rispondi a questo commento in privato


Vuoi inserire anche tu un commento a questa lettera? Vuoi rispondere pubblicamente?
Clicca qui: Inserisci un commento a questa lettera

Cialis originale


 << ultima lettera  |  < lettera successiva  |  lettera precedente >  |  prima lettera >>
 La confessione più recente in questo argomento è:

Forse sono pesante o articolata.
Mi manca tanto tanto una amica da voler bene
  
 La confessione più letta in questo argomento è:

 ♦ Innamorato di una lesbica
Un amore impossibile? Eh si, ma forse una fantastica amicizia possibile. Tra uomo e donna? Amicizia quasi impossibile, se non dopo che le implicazioni sessuali si sono infrante.

GuidaPC Pubblicità su questo sito
Posizionamento e indicizzazione sui motori di ricerca


Inserite la vostra pubblicità su questo sito