Confuso



Cerca nelle lettere:
Ricerca personalizzata

Relazioni personali



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore

Poesie erotiche
  

Confuso

Ho la testa in confusione per un'amica

di M. , Genova
Mi sento molto confuso... Credo che mi stia innamorando di una mia amica, ci conosciamo dai tempi del liceo, abbiamo la stessa età (24) e frequentiamo da anni la medesima compagnia. Fino alla primavera scorsa lei è stata fidanzata per più di 5 anni con un ragazzo della compagnia con cui, dopo un momento iniziale, sono rimasti in buoni rapporti. In questi anni non sono mai stato attratto da lei, o più che altro non l'ho mai osservata da un'ottica diversa essendo già fidanzata da molto tempo; però dentro di me ogni tanto pensavo: "Se non fosse fidanzata lei potrebbe essere il mio ideale di ragazza (per comportamenti, atteggiamenti, ecc... insomma la classica brava ragazza)". In quest'ultimo periodo molti dei nostri amici si sono fidanzati e spesso ci ritroviamo ad uscire io e lei insieme ad un'altra coppia od a più coppie (al cinema, al pub, a ballare) e sento di stare bene insieme a lei. Vorrei che il nostro rapporto si trasformasse in qualcosa di più intimo, ma sono frenato da mille timori ed incertezze e dal fatto che con le "amiche" sono già stato scottato una volta, molto tempo fa, quando decisi di dichiararmi, ma con un esito molto infelice e sinceramente ho paura di ripetere la stessa esperienza... spesso si dice che dagli errori si impara, ma credo che con i sentimenti tutto ciò non sia valido!
Lei in questi mesi non ha avuto altre storie, forse sarebbe potuto nascere un qualcosa quest'estate (quando siamo andati in vacanza) con un ragazzo della compagnia, ma c'è stato solo un bacio e dato che siamo a fine ottobre e non sono più così intimi come prima penso che: "se doveva succedere qualcosa sarebbe già successo!".
A volte mi domando se non sia un effetto condizionato creato dal fatto di vedere tutte le altre coppie della compagnia, però mi capita spessissimo di pensare a lei in molti momenti della giornata.
Anche ieri, invitata da me abbiamo trascorso la domenica pomeriggio in giro per negozi insieme ad un'altra coppia di amici e la sera dopo cena siamo andati a bere qualcosa insieme ad un'altra coppia e mentre ritornavamo con l'auto a casa, con lei al mio fianco, speravo quel viaggio non finisse mai.
A parte qualche sorriso, non credo che ci siano stati particolari segnali da parte sua, ma anch'io non mi sono sbilanciato a causa delle mie paure...
Non so come comportarmi, in questo caso il mio timore non è quello di rovinare l'amicizia (perchè all'amicizia uomo-donna ci credo poco)... non so se dichiararmi, non so se continuare su questa strada cercando di capire meglio oppure essere più carino con lei senza però farle intendere le mie intenzioni.
Ho scritto a voi perché volevo esternare a qualcuno la mia situazione... E gli amici? Preferisco non parlarne con loro, neanche con il mio migliore amico.
Grazie

M.


La nostra risposta:
Ciao,
non potrai mai sapere cosa ne pensa lei se non gli dai modo di vederti sotto un altro aspetto. Lo so può essere difficile mettersi in gioco dopo tanti anni di amicizia ma il rimandare non può essere che deleterio, almeno per te che senti crescere queste nuove sensazioni. Se non riesci a parlarle apertamente cerca, con delicatezza, di avere un atteggiamento più complice più mirato ad esternare questo tuo nuovo sentire e vedi come lei reagisce… Sii positivo… solare, sereno e dille anche solo che da quando non è più fidanzata la guardi con occhi diversi… Tentar non nuoce…

Questa lettera è stata letta 1255 volte.


I vostri commenti
Non ci sono ancora commenti pubblici a questa lettera.
Vuoi essere tu il primo a inserire un commento a questa lettera? Clicca qui: Inserisci un commento a questa lettera

Cialis originale


 << ultima lettera  |  < lettera successiva  |  lettera precedente >  |  prima lettera >>
 La confessione più recente in questo argomento è:

Quasi 31enne incapace nell'amore.
Con il suo carattere chiuso e pessimista non riesce a costruire relazioni interpersonale e "mette in fuga" qualsiasi donna a gambe levate.
  
 La confessione più letta in questo argomento è:

 ♦ Mi sembra di avere fallito
Una donna, 40 anni, ha molti amici e una vita sociale, ma dentro di se sente l'insoddisfazione di non avere una famiglia, un uomo che la ama, un figlio: come succede a molte donne in questa società

GuidaPC Pubblicità su questo sito
Posizionamento e indicizzazione sui motori di ricerca


Inserite la vostra pubblicità su questo sito