Zum/zum




Relazioni personali



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore

Poesie erotiche
  

Zum/zum

Ha la ragazza, ma gli piace così tanto masturbarsi che rinuncia a fare l’amore con lei

di Giovanni, Roma
Carissimi voi 2,
c’ho un po’ di problemi di cui vorrei sapere che ne pensate.
Il primo è che anche se sto da un anno e mezzo con una ragazza che amo follemente e che ricambia e con lei faccio del sesso e l’amore, continuo a masturbarmi. E’ come una droga. Poi quando sono sotto esame, come ora, lo faccio anche più volte al giorno. Però vorrei smettere perché poi quando sto con lei... insomma potrebbe andar meglio, anche se non è che va male. Naturalmente a lei vengono le fisime tipo: "Ma perché non mi desideri?" e dire che le seghe me le faccio quasi solo pensando a lei.
Altra cosa un po’ imbarazzante, per lei ma anche per me, è che se vedo una ragazza per strada che mi piace, solo esteriormente, mi viene difficile non guardarla o addirittura farle i raggi X.
Poi c’è il problema che lei, dato che ha 5 anni meno di me, non è proprio liberissima di uscire la sera (io 22, lei 17) e allora diventa difficile uscire con i miei amici se lei deve stare a casa alle 12.30. E allora da settembre/ottobre ci siamo piano piano persi di vista (con gli amici) però naturalmente uscire solo con lei dopo un po’ diventa una palla. D’altronde io con i suoi amici (veramente piccoli di cervello) non mi trovo.
Poi c’è il fatto che io non riesco a impormi di studiare con costanza, cioè sto sui libri e perdo tempo, e più perdo tempo più penso: "Coglione, perché perdi tempo?" ed è come un circolo vizioso...
E poi il problema principale: "Ma a che serve vivere, per voi?".


La nostra risposta:
Caro Giovanni,
come ebbi a rispondere una volta, uno o due anni fa, non abbiamo nulla contro la masturbazione, attività sanissima se esercitata nelle opportune quantità, ma non c’è niente di meglio che fare l’amore con la ragazza dei tuoi sogni. Se tu la ami veramente, se lei ti piace veramente. Evidentemente così non è, altrimenti non ti masturberesti tanto da funzionare "poco" con lei, non metteresti a rischio il tuo e suo piacere.
Capisco lo stress da esame, che sfoghi con una quotidiana sega, ma se veramente tu fossi soddisfatto della tua ragazza e dell’amore che fate non arriveresti al punto di farle dire "Ma perché non mi desideri?". E magari già non se la spassa tanto... COME?!? Metto in dubbio la tua virilità?!? No, calma... il fatto è che i ragazzi hanno il loro picco di massima vitalità sessuale fra i 18 ed i 23 anni, ma non riescono a fare l’amore in modo soddisfacente per la donna. E’ il periodo del classico "zum/zum e via" in macchina, sulla spiaggia, nel cesso di una discoteca o in salotto mentre la mamma è fuori per fare la spesa.
Di tutti questi zum/zum, pure se frequenti, se impetuosi, se virili, se energici... la ragazza non ricava altro che la soddisfazione di sentirsi desiderata. Di piacere ne trae molto poco, di orgasmi nulla. Ma come, non è forse vero che ansima, emette gridolini di piacere, gemiti di godimento e, inevitabilmente, viene insieme a te? Bene: il 99,99% delle ragazze che gemono e ansimano quando fai zum/zum, finge. Il 100% delle ragazze che vengono insieme al ragazzo, finge. Mica per cattiveria, anzi, per bontà. Perché vogliono bene al loro ragazzo, perché sostituiscono al piacere sessuale il piacere di fare piacere (perdonate il bisticcio di piaceri). Perché così continuano a sentirsi desiderate ed amate. Oppure perché non hanno mai provato nulla di più e credono che stia tutto lì.
All’epoca non è che mi sia capitato di sfruttare al meglio il mio periodo 18/23. Una volta trascorso, ero convinto di aver sprecato la mia possibilità e di dovermi rassegnare ad una sessualità in calo. Poi invece è successo che ho incontrato una donna che amo, che mi ama, e per di più era la donna dei miei sogni (ammetto che non è facile che si verifichi questa coincidenza) e così ho scoperto che il periodo di massima vitalità sessuale non coincide con il periodo di massima "efficacia" sessuale, che viene dopo, quando l’uomo impara a fare veramente l’amore e non il semplice zum/zum. E non solo impara a farlo meglio, ma anche di più.
Insomma, Giovanni, se stai a farti tante seghe è perché ancora non sai fare bene l’amore con la tua ragazza. Per te e tutti gli altri 18/23 sia di consolazione il fatto che "dopo" può essere infinitamente meglio. O magari anche "prima", se ci scriverete così tante lettere da convincere il nostro direttore megagalattico a pubblicare una guida al sesso a puntate su Totem. Che ne dite?

Questa lettera è stata letta 3540 volte.


I vostri commenti
Non ci sono ancora commenti pubblici a questa lettera.
Vuoi essere tu il primo a inserire un commento a questa lettera? Clicca qui: Inserisci un commento a questa lettera

Cialis originale


 << ultima lettera  |  < lettera successiva      
 La confessione più recente in questo argomento è:

Innamorato di una donna sposata
paura di rovinare una famiglia, datemi un consiglio
  
 La confessione più letta in questo argomento è:

 ♦ Masturbare un altro è tradire?
In vacanza si lascia "prendere la mano" da un ragazzo, non proprio per passeggiare. Ora si sente uno schifo. Fare sesso manuale è tradire? E, soprattutto, ne deve parlare al suo ragazzo?



Inserite la vostra pubblicità su questo sito