La cosiddetta 'crisi'




Relazioni personali



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore

Poesie erotiche
  

La cosiddetta "crisi"

Gelosie ossessive, da parte di entrambi

di Napoli.
Buongiorno.

Volevo raccontarle, nella maniera più breve e sintetica possibile, la mia esperienza. Forse lei mi può dare una risposta ragionata. Sono un ragazzo di 27 anni, ed esco da una storia di sei mesi con una coetanea. Sei mesi vissuti con sentimenti veramente estremi, nel bene e nel male. Gelosie ossessive, da parte di entrambi, così come momenti di passione ed amore esaltante. Dal primo all'ultimo giorno. Ho intuito sin da subito che forse non era normale vivere un amore in questo modo, sopratutto tra due persone che si conoscono poco, e considerato che è stato così quasi dal primo giorno. Un amore estremo, infuocato, divorante, ed in molti casi doloroso e logorante. E' stato bello. Ma è finita. Lei mi ha lasciato, per molti motivi diversi. Tra questi motivi spicca l'incapacità da parte sua, di sostenere tutte queste emozioni estreme. Ci si è messa anche la distanza a complicare le cose. E la distanza ha amplificato la gelosia, la mancanza, l'assenza, l'ansia quotidiana di sapere tutto l'uno dell'altra: "dove sei, con chi, che fai, a che ora rientri...".
Spasmodicamente, ossessivamente, morbosamente. Lei ha ceduto, se n'è andata. Ha parlato di crisi, di pausa di riflessione, e non ha escluso un ritorno. Però dice che non è giusto chiedermi di aspettare, ma che se tornerà sarà per vivere la nostra storia in maniera matura, e non guidati da istinti focosi ed incontenibili com'è stato per sei mesi. Ha ragione. Però mi manca da morire. Lei dice di amarmi, dice che le manca l'aria senza di me, ma aggiunge che per lei è impossibile vivere una relazione del genere, le toglie energie per tutto il resto: socializzare, lavorare, divertirsi.
Mi dice tutto e il contrario di tutto.
Si può lasciare una persona pur amandola? Si può voler la libertà, pur sentendosi legati in maniera indissolubile, come dice lei?
E' stato bellissimo. E' stata una storia atipica, strana. Forse bruciata in fretta, troppo in fretta. Cosa significa secondo lei, tutto ciò?

Spero tanto in una sua risposta. Forse mi aiuterà a capire qualcosa in più.










La nostra risposta:
Ciao,
il vostro amore è stato vissuto in questi sei mesi in maniera molto passionale e ininterrotto da entrambi, forse siete andati troppo veloci e adesso lei si è fermata a riflettere come mai in così poco tempo ha vissuto con te queste forti emozioni e magari ha avuto dei tentennamenti, è questo può essere anche giusto.
Sicuramente la cosa giusta per entrambi è riflettere e sicuramente nel momento in cui vi renderete conto che siete fatti per stare insieme vi rincontrerete ma stavolta con lo spirito e l'animo di due persone mature che dalla vita vogliono di più, come lo stare insieme e rispettando la libertà dell'altro senza essere possessivi o ossessivi, come si suol dire in maniera "normale". Quindi stai tranquillo, rifletti anche tu e dopo il periodo di riflessione chiamala e ne parlate, forse le cose cambieranno e... chi lo sa.

Questa lettera è stata letta 1639 volte.


I vostri commenti
Ci sono 1 commenti:

Ciao voglio racontarti la mi situazione attuale e la mia storia di amore E di amarezze. Ho conosciuto il mio attuale marito vivendo quella passione, ho svagliato tutto perche non mi sono fermata un'attimo a pensare che tutto andava troppo in fretta cioè dopo un anno ci siamo sposati eravamo chiusi in una bolla solo io e lui non c'era vita al di fuori di noi (io ho 21 anni ci tengo a dirlo lui nea 33) e passato 2 anni di quando ci siamo sposati e io sono uscita di quella bolla protettiva che il nostro amore abbeva greato per noi, oggi sono in una situazione bruttissima perche lui e ancora dentro la bolla e io non. vorrei che lui capise la che io non posso piu vivere sclusivamente solo per lui ce un mondo la fuori e io voglio scoprirlo la sua ossezione e la sua gelosia e il suo dolore al sentirmi parlare dei miei progetti lo anno fatto diventare un uomo irasionale e morboso nei mie confronti ho bisogno di aiuto lo so in base alla mia sperienze vive la relazione con piu calma ciò.
       (Scritto da YainnaMorillo il 8/8/2012 13:19)


Vuoi inserire anche tu un commento a questa lettera? Vuoi rispondere pubblicamente?
Clicca qui: Inserisci un commento a questa lettera

Cialis originale


 << ultima lettera  |  < lettera successiva  |  lettera precedente >  |  prima lettera >>
 La confessione più recente in questo argomento è:

Notte notte
Notte dedicata
  
 La confessione più letta in questo argomento è:

 ♦ Masturbare un altro è tradire?
In vacanza si lascia "prendere la mano" da un ragazzo, non proprio per passeggiare. Ora si sente uno schifo. Fare sesso manuale è tradire? E, soprattutto, ne deve parlare al suo ragazzo?



Inserite la vostra pubblicità su questo sito