La lontananza




Relazioni personali



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore

Poesie erotiche
  

La lontananza

Lei è lontana, e la solitudine pesa. Cosa meglio di un'amica per sentirsi meno soli? Rapporto innocente, ma nascosto. Quando lo scopre, la sua ragazza si arrabbia, sia perché non si fida, ma anche perché si sente sostituibile.

di Tita77
Ciao,
sono fidanzato ormai da quattro anni con una donna fantastica. E spero di rimanerlo.
Lei è tutto per me: negli ultimi quattro anni lei mi ha dato una nuova vita. Grazie a lei ho avuto tutto il coraggio che non avevo mai avuto prima: ho cambiato lavoro, ho comprato appartamento e ho cominciato a progettare una vita futura. Insomma la donna della mia vita.

Il problema che lei, dopo essersi laureata tre anni fa, ha cominciato a lavorare saltuariamente a Bruxelles (contratti a tempo determinato!!), nell'ambito delle istituzioni europee: questo ha comportato qualche problema, poiché la lontananza ci costringe a vederci 4-5 giorni al mese. Soprattutto da settembre a maggio, a causa dei miei impegni sportivi durante il weekend, facciamo fatica a vederci regolarmente. Però l'amore e la voglia di realizzare i nostri sogni ci ha sempre fatto superare questo ostacolo. E' sempre speciale rivedersi nei weekend dopo 10-15 giorni di lontananza e per me lo è ancora. Ho una voglia matta di rivederla.
Ora è un anno che siamo in questa situazione, visto che ormai è stata assunta con un contratto di 6 mesi che le hanno rinnovato successivamente.
Io, in principio, ero felicissimo, pensavo potesse essere un trampolino di lancio per la sua vita professionale, invece poi io ho cominciato a sentirmi molto solo e stanco di questa LONTANANZA.

Ora per colpa mia siamo in crisi. Spiego il perché:
da circa 6 mesi, ho conosciuto, più telefonicamente che personalmente, una donna (tra l'altro sposata!!!) che lavora presso un cliente della ditta per la quale lavoro. Con questa donna è nato un rapporto di amicizia abbastanza stretto, visto che spesso ci sentiamo al telefono e ci raccontiamo talvolta anche i problemi della vita che ci affliggono ogni giorno. Io per non creare gelosie o discussioni varie (come era già successo!!!) ho erroneamente tenuto nascosto quest'amicizia alla mia fidanzata.
In agosto, io e la mia fidanzata, siamo stati tre settimane sfiancanti in Messico: bei posti, vacanza da ricordare, ma non proprio la vacanza che serviva, dopo un anno passato lontani l'uno dall'altra. In Messico, infatti, ho avuto la sciagurata idea di scrivere un mail a questa amica, terminando la mail con un bel "...ti penso ogni tanto.".

Purtroppo al ritorno dal Messico, naturalmente io in Italia e la mia fidanzata in Belgio, questa mail è stata scoperta dalla mia ragazza, poiché è sempre stata a conoscenza della password, a causa delle prenotazioni aeree che utilizziamo per vederci.

Ora sono in un mare di guai: lei non si fida più di me, io ho cercato di spiegare, sia il messaggio, sia il perché ho scritto la mail durante le vacanze. Sono in crisi perché non riesco a trovare né il modo né le parole per farmi perdonare e far capire che tra me e quest'altra donna non c'è niente di più che di una amicizia. E soprattutto che io la amo ancora e farle capire che il mio sbagliatissimo gesto, non voleva ferirla, né rovinare il nostro splendido amore.
Mi ha chiesto tempo per pensare, è confusa; però lascia che io la chiami e dopo avermi detto che non mi risponderà più al telefono, prende la linea al primo squillo.
Purtroppo essere lontani non aiuta e la sua continua richiesta di trovare il modo per ricucire il nostro rapporto (da parte mia!!!!) rende entrambi ansiosi e nervosi.
Cosa posso inventarmi??? Quando la chiamo sembra che le do fastidio: mi dice che le bastano le scuse e i pentimenti, espresse in modo sincero e trasparente. Ma sempre per telefono...
Anche se sono convinto che il tempo è dalla mia parte, non so cosa potrei fare di così eclatante per poterle strappare almeno un sorriso, il sorriso di cui sono innamorato.


La nostra risposta:
Ciao,
emerge evidente che la mancanza di fiducia, la gelosia della tua fidanzata è dovuta alla superficialità con la quale ti sei comportato. Le hai nascosto quella nuova amicizia, di per sé innocente, ma non parlandone gli hai dato un'importanza e una valenza che ora ti hanno portato in questa situazione. E' sempre uno sbaglio nascondere qualcosa quando non c'è nessun motivo per nasconderla.
Logicamente la tua fidanzata non ti crede, non si fida: la lontananza, per chi soffre di gelosia, è pesantissima e diventa insostenibile se la aggravi con sospetti, anche infondati, e paure.

E' difficile cercare di convincere la tua ragazza raccontandole adesso, spiegandole perché non gliene avevi parlato, che si tratta solo di un'amicizia, di uno scambio di confidenze, un dialogo. Che per te è stata solo una compagnia pulita, senza nessun coinvolgimento, quando ti sentivi solo e avevi bisogno di sfogarti un po', parlando di lei. La sua risposta sarebbe, comunque, che se ti sentivi solo, se ti pesava la lontananza, era con lei che dovevi, per prima cosa, parlarne e cercare una soluzione.

Ma adesso non puoi tornare indietro, e giustificarti o produrre prove della tua innocenza non serve a nulla. Più ti scusi e più ti accusi.
Quello che devi fare, se senti la sua mancanza e ti pesa la solitudine, è fare qualcos'altro che non sia sostituire la tua ragazza con un'amica. Fare qualcosa che sia indirizzato più verso lo stare insieme che verso la rassegnazione a stare separati.
Potresti farle una sorpresa, facendoti trovare un giorno davanti alla sua porta, soprattutto in un week end, rinunciando ai tuoi impegni sportivi, facendole capire che lei è più importante di tutto il resto. Che se ti senti solo c'è solo lei che ti può aiutare. Che è insostituibile.
Dimostrale che l'ami con la sincerità e con i fatti. Le parole servono a poco. Vedrai che capirà e forse imparerà a fidarsi di più e crederti.

Questa lettera è stata letta 6072 volte.

Vuoi rispondere tu, in privato, all'autrice/autore di questa lettera? Clicca qui: Rispondi a questa lettera in privato


I vostri commenti
Ci sono 7 commenti:

Ciao ho letto il tuo scritto, guarda capisco perfettamente che la tua ragazza sia rimasta. .disorientata quando ha visto potrebbe essere la prova che ti ama davvero ma se ti amasse dovrebbe anche avere fiducia in te, però solo tu puoi sapere veramente come stanno le cose, poi figurati ti parla una mi chiamo Aurora che crede tantissimo nell'amicizia nche tra un uomo e una donna allora sono dalla tua parte il mio consiglio al femminile? Dalle un po' di tempo per smaltire la... rabbia lasciala un po' tranquilla non farti sentire per un po' anche se ci starai male e vedi come và, se ti ama davvero finirà tutto in una bolla di sapone, se così non fosse lascia perdere il mondo è pieno di brave ragazze ne troverai un'altra con la quale sarai felice e poi fai attenzione perché le donne sono sempre... sospettose Ciao e tanti auguri anche se mi piacerebbe saper come andrà a finire
       (Scritto da Aurora Di Natale il 16/4/2012 20:26)


La lontananza da questi problemi io a causa della lontananza non mi fido più del tutto del mio ragazzo il fatto che non mi cerca più non lo capisco parla con lei e trova il modo di stare con lei il più possibile
questo è ciò che ti consiglio
ciao
       (Scritto da Sweet Marty il 15/1/2012 00:01)


Concordo con quanto sopra espresso: presentati a sorpresa davanti alla sua porta per farle capire che prima di tutto c'è lei... La lontananza fa soffrire, specialmente se si è gelosi! Ma penso che tutto si possa ricomporre. Le amicizie sono importanti, ma non fino al punto di compromettere un grande amore!
       (Scritto da Lidia Filippi il 31/12/2011 17:00)


La lontananza rallenta i rapporti, anche quelli più forti. Rende ciascuno più libero di riflettere e ritagliarsi un angolo di cuore dove raccogliere nuove emozioni che possono rendersi molto pericolose per un amore creduto stabile e incrollabile. Un nuovo rapporto con un'altra persona, anche se innocente, è sempre una situazione che può porre in serio pericolo l'amore precedente. Anche io sarei gelosa e suscettibile, irritata proprio perché il mio "lui" cerca in qualche modo di sostituirmi, e questo è indice di pericolo e di infedeltà.
       (Scritto da Ausilia Giordano il 30/6/2011 00:06)


Svegliati! la usa come scusa per allontanarsi da te che già a bruxelles avrà il tipo che l'aspetta, sennò si sarebbe messa a piangere, invece fà l'offesa perché 'pensa a come usare questa tua pekka a proprio favore'.

       (Scritto da Azz il 2/9/2010 11:29)


Se io fossi stata la tua ragazza mi sarei comportata allo stesso modo... si vede che lei ci tiene altrimenti... ti parlA UNA CHE è GELOSAAA... EH..PERO DAGLI TEMPO PER SMALIRE IL TUTTO..è DA CAPIRE...
       (Scritto da Kitty il 5/11/2009 22:02)


Ma se stavi bene con la tua ragazza che bisogno avevi di cercare altre amicizie. spiega a lei che il tuo è stato un momento di crisi, falle capire che l'ami è che sarà lei il bastone della tua vecchiaia... in boca al lupo
       (Scritto da Daniela solinas il 28/8/2009 19:14)


Vuoi inserire anche tu un commento a questa lettera? Vuoi rispondere pubblicamente?
Clicca qui: Inserisci un commento a questa lettera

Cialis originale


 << ultima lettera  |  < lettera successiva  |  lettera precedente >  |  prima lettera >>
 La confessione più recente in questo argomento è:

Notte notte
Notte dedicata
  
 La confessione più letta in questo argomento è:

 ♦ Masturbare un altro è tradire?
In vacanza si lascia "prendere la mano" da un ragazzo, non proprio per passeggiare. Ora si sente uno schifo. Fare sesso manuale è tradire? E, soprattutto, ne deve parlare al suo ragazzo?



Inserite la vostra pubblicità su questo sito