Un eterno bugiardo




Relazioni personali



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore

Poesie erotiche
  

Un eterno bugiardo

Quando un uomo (un vero talento per l'invenzione) non fa altro che mentire per sentirsi amato, fa male alle donne che lo amano ed anche a se stesso.

di Ele, Roma
Sono Ele, ho 32 anni e per più di un anno ho avuto una relazione con un uomo conosciuto lavorando... abbiamo cominciato da subito una relazione molto intensa anche se vivevamo in città diverse. Mi aveva detto che era fidanzato con la figlia di un uomo molto importante e anche se le voleva solo bene e non l’amava non aveva coraggio di lasciarla, mentre il vero amore forse quello raro, lo stava provando per me...

Dopo qualche mese dall’inizio della nostra relazione mi dice di dover partire per una missione di lavoro all’estero molto pericolosa (in quanto appartiene all’arma)... non ci siamo potuti sentire per un mese poi è tornato, ci siamo incontrati con tanto amore e tanta passione e sempre con il problema di non poter stare insieme... dopodiché è ripartito nuovamente per la missione per un altro mese e al ritorno stessa situazione precedente...

Tutto questo è durato fino a maggio scorso quando finalmente anche io per lavoro sono arrivata a Roma ovvero la stessa città nella quale vive lui... da lì ho scoperto tutto...

ovvero che nel periodo che mi ha detto che partiva per una missione in realtà si è sposato e la sua attuale moglie non è nessuna figlia di ministro come mi aveva detto... e tutto questo l’ho scoperto da sola ed ho dovuto forzarlo per fargli ammettere la verità.

Da questa rivelazione è avvenuto un distacco momentaneo fino a quando lui mi telefonava ed insisteva nel volermi vedere perché mi amava e non poteva stare senza di me e che tutto ciò me lo aveva nascosto perché aveva paura di perdermi...

io ero veramente innamorata di lui al punto da meravigliarmi di come questo amore riuscisse a farmi fare cose che non avrei mai immaginato di fare come ad esempio avere una relazione con un uomo sposato... io che credo molto nel matrimonio ed infatti tante volte quando lui si sfogava con me dei litigi che aveva con sua moglie io cercavo di farlo ragionare e gli consigliavo sempre la pace e l’unione con lei mettendo da parte i miei sentimenti nei suoi confronti.

La relazione continuava e quante volte l’ho visto mentire a lei con tanta facilità... a momenti mi spaventava nel sentire cosa fosse capace di inventarsi... Tutto ciò fino a questa estate e cioè fino a quando dopo un ennesimo litigio con sua moglie non arrivano a preparare la separazione...

Lui è stato in crisi perché questa separazione è stata inaspettata da parte sua anche perché non c’è un motivo vero e proprio e la moglie non sa di noi... io gli sono stata vicino, l’ho accolto in casa mia con tanto amore ed ho cercato di non fargli mancare nulla...

Gli ho voluto dare una seconda possibilità perché penso che sbagliare sia umano ed è giusto concederla ma gli dicevo anche che se avesse tradito nuovamente la mia fiducia mi avrebbe persa per sempre...ma più passavano giorni e più cose scoprivo di quante volte mi aveva mentito senza motivo quando era sposato: una volta era arrivato ad inventarsi che sua madre si era ammalata di tumore al fegato e doveva accompagnarla in New Jersey per un intervento e, invece... stava andando con sua moglie in ferie... e la madre gode di ottima salute...

Davanti a queste scoperte lui si è scusato dicendo che avrei dovuto considerare l’inizio del nostro rapporto da questa estate in poi... invece non è cambiato di una virgola... continua a mentirmi gratuitamente, senza motivo al punto che dopo aver scoperto delle strane telefonate lunghe ed anche notturne con un numero che accertato appartiene ad una donna... e pensare che proprio in quei giorni ha insistito per venire a conoscere i miei genitori anche solo come amico perché finché non firma la separazione consensuale non vuole far scoprire la nostra relazione per non avere problemi...

Invece nel vedere il suo telefonino dopo esser venuto a casa della mia famiglia, lui nel tornare indietro da solo in macchina si è trattenuto al telefono con questa donna misteriosa per 45 minuti e dopodiché l’ha chiamata anche all’una di notte ed anche il giorno dopo a lungo.

Quando ho chiesto spiegazioni lui me ne ha data una ma non gli credo...l’ho visto mentire troppe volte... L’ultima situazione che ha fatto sì di metterlo con le spalle al muro è stata quando mi ha detto che andava con i suoi genitori a cena a casa delle zie e che sarebbe stato imbarazzante sentirci quindi avremmo comunicato solo con gli sms... non gli ho creduto, ho chiamato a casa sua dopo che lui in un messaggio mi aveva scritto che era arrivato a casa delle zie e che i genitori erano felici di questa cena e da questa telefonata ha risposto il padre dicendomi che era uscito e che non sapeva quando rientrasse, poi il papà mi ha chiesto chi fossi ed io ho detto di chiamarmi Annalisa ovvero il nome (che secondo me è falso) di quella persona che lui sente di nascosto così gli ho fatto capire che l’ho scoperto a dirmi un ennesima bugia...

In quella stessa sera i messaggi continuavano sul menù preparato dalle zie, sulla reazione di quando ha raccontato la fine del suo matrimonio... io che già sapevo che non era lì gli reggevo il gioco per capire fino a dove fosse capace di arrivare... poi quando è andato a casa il padre gli ha detto di quella telefonata... ha capito tutto, ha cercato di rimediare con ulteriori bugie ma ormai io gli ho detto che con me ha chiuso e di venire al più presto a riprendersi la roba che aveva a casa mia... lui continua a dirmi che mi ama ma non gli credo più anzi...

Non so neanche se mi ha veramente mai amato... ma mi chiedo perché se voleva solo divertirsi ha insistito di venire a conoscere la mia famiglia? Eppure già sentiva l’altra e sono sicuro che la cena con le zie in realtà fosse con lei... Perché ha cercato contemporaneamente di far diventare il nostro rapporto più intimo se non aveva nessuna intenzione di legarsi a me?

Io non mi pento di avergli dato una seconda opportunità dopo aver scoperto il suo matrimonio ma, proprio non capisco perché anche se ci dicevamo che non potevamo ancora uscire allo scoperto (per non avere problemi con la separazione) e più volte gli ho chiesto di allontanarsi da me per capire veramente se voleva che io fossi la seconda opportunità che gli stava regalando la vita si sia comportato così falsamente...

Ora ho sete di vendetta per essersi preso gioco di me, della mia famiglia e di tutte le donne a cui ha mentito... moglie compresa... voglio che capisca quanto sia vile e merita solo di starsene da solo...


Questa lettera è stata letta 2544 volte.

Vuoi rispondere tu, in privato, all'autrice/autore di questa lettera? Clicca qui: Rispondi a questa lettera in privato


I vostri commenti
Ci sono 5 commenti:

Getta nell'oblio dei tuoi pensieri questo essere, non dare seconde possibilità o cercare vendetta... Non farti inquinare da tale situazione; è successa, punto... ci sono anche donne così comunque, visti i commenti...
Comunque trai insegnamento soprattutto nei confronti di te stessa: mai con persone con un piede su due scarpe per una storia importante. Domanda "rompi": faceva comodo anche a te e magari ti intrigava una situazione così ambigua?
       (Scritto da Enrico il 24/8/2009 13:03)


Ciao. Non ti sforzare di capire una persona che non ha moralita' e valori. Non c'e' niente di razionale nel suo atteggiamento ed e' impossibile comprendere l'irrazionalita'. Capisci? Questa persona e' da tenere lontana perche' ogni cosa che tocca rovinera' con la sua irrazionalita' e cattiveria.
Capisco come puoi sentirti. Se c'e' una cosa che tu hai sbagliato e' quella di essere andata fuori integrita' con te stessa nel momento in cui hai iniziato questa relazione.
Se osservi quello e' il punto in cui le cose ti hanno portato a dove sei. Riprenditi la tua integrita' e non lasciarti tirare giu' dall'atteggiamento di una persona che non vale nulla. Riprenditi la tua dignita', hai fatto un'errore, ma l'importante e' imparare anche dai propi errori. Guarda avanti, davanti a te c'e' il futuro.
Ciao, con affetto. giovannna
       (Scritto da Giovanna il 17/6/2008 22:07)


Io penso che srivendo questa lettera sei cresciuta a sufficienza e spero tu riesca a capire di lasciare stare tutto comè. La miglior vendetta è l'idifferenza più totale. Volta pagina. Hai possibilità di farti trasferire? Vedrai in quanto poco tempo dimentichi questa assurda storia che ti rode il fegato. Cambia N° consideralo un niente. Ti sono vicino ciao

       (Scritto da Gianni il 14/6/2008 16:09)


Anke a me è successo 1 cosa come questa mi disp per te xkè ti capisco... a me è successo con 1 ragazza ma l'essere umano non è poi così tanto diverso... io purtroppo ci sto ancora male e sotto e muoio per lei... dimentica tutto se ci riesci... io ci ho provato e invece non ci riesco
       (Scritto da Dorcexcaso il 9/6/2008 11:16)


Non ci sono parole per definire uomini come lui... purtroppo esistono... uno ho avuto la sfortuna di conoscerlo... la vendetta? ... non capirebbe comunque... dimenticalo e vai avanti... auguri...
       (Scritto da Fiorellinogiramondo il 29/5/2008 13:08)


Vuoi inserire anche tu un commento a questa lettera? Vuoi rispondere pubblicamente?
Clicca qui: Inserisci un commento a questa lettera

Cialis originale


 << ultima lettera  |  < lettera successiva  |  lettera precedente >  |  prima lettera >>
 La confessione più recente in questo argomento è:

Notte notte
Notte dedicata
  
 La confessione più letta in questo argomento è:

 ♦ Masturbare un altro è tradire?
In vacanza si lascia "prendere la mano" da un ragazzo, non proprio per passeggiare. Ora si sente uno schifo. Fare sesso manuale è tradire? E, soprattutto, ne deve parlare al suo ragazzo?



Inserite la vostra pubblicità su questo sito