Stimolazione e rapporti




Relazioni personali



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore

Poesie erotiche
  

Stimolazione e rapporti

Ancora una ragazza che ha difficoltà a raggiungere l'orgasmo e che, per questo, ha paura di non essere normale.

di Anonima
Ciao a tutti,
sono insieme al mio ragazzo da più di un anno e mi sono decisa ad avere un rapporto completo con lui.
Prima di avere un rapporto completo io masturbavo lui e lui masturbava me (con la stimolazione del clitoride).
Da quando facciamo l'amore io non riesco ad arrivare all'orgasmo se non con la stimolazione del clitoride. Riesco ad arrivare all'orgasmo solo con rapporti anali e stimolazioni del clitoride. E' normale?


La nostra risposta:
Cara amica,
è più che normale. Spesso per arrivare all'orgasmo con un "normale" rapporto è necessario un forte coinvolgimento emotivo, fiducia nel tuo partner, capacità di abbandonarsi e di sentire il tuo corpo. Stati che difficili da raggiungere da giovani, con un partner altrettanto giovane, ed essendo un po' tutti e due all'oscuro del sesso.
Da una parte la commercializzazione del sesso (film, riviste, libri, oggetti, prostituzione...) e dall'altra una morale che ancora non consente di parlare di educazione sessuale a scuola, creano questi tuoi dubbi in moltissimi giovani donne come te.
Raggiungere l'orgasmo con la stimolazione del clitoride è molto più facile, sia da soli che con un partner, non è una conseguenza ovvia come con la stimolazione maschile ma quasi. Il clitoride è una zona ricca di terminazioni nervose, e quindi molto sensibile.
Con la penetrazione le cose si fanno più difficili perché l'ambiente interno è meno sensibile e meno percorso da terminazioni nervose. La parte più sensibile è, anzi, proprio la parte interna corrispondente al clitoride.
Il membro maschile, invece, nella posizione normale, è naturalmente indirizzato in tutt'altra direzione: in dentro ed in alto, verso l'utero. Per questo, se si riesce a superare il trauma psicologico e fisico del rapporto anale, quest'ultimo può portare più facilmente all'orgasmo, perché in quella posizione il membro maschile è indirizzato proprio verso la parte interna del clitoride.
Per cercare di facilitare il raggiungimento dell'orgasmo con un rapporto "normale", le cose da fare possono essere molte. Prima del rapporto una stimolazione preliminare del clitoride può aiutare, e durante il rapporto il tuo partner deve cercare di "indirizzare" il suo membro non il più dentro possibile (come comunemente si è portati a credere) ma verso l'alto, cercando di stimolare la parte interna in corrispondenza del clitoride. Ancora più facile: puoi provare ad avere un rapporto "normale", ma con il tuo partner che ti sta dietro; anche in questo caso il suo membro è diretto perso il punto giusto.
Ancora, da sola puoi provare ad esplorare delicatamente il tuo interno con un dito, cercando i punti più sensibili e conoscendo meglio quella parte del tuo corpo. Potrai dopo, sempre con delicatezza, guidare il tuo parter verso quei punti, magari facendogleli conoscere prima con un suo dito.

Questa lettera è stata letta 5118 volte.


I vostri commenti
Non ci sono ancora commenti pubblici a questa lettera.
Vuoi essere tu il primo a inserire un commento a questa lettera? Clicca qui: Inserisci un commento a questa lettera

Cialis originale


 << ultima lettera  |  < lettera successiva  |  lettera precedente >  |  prima lettera >>
 La confessione più recente in questo argomento è:

Solitudine
Paura di vivere
  
 La confessione più letta in questo argomento è:

 ♦ Mi sembra di avere fallito
Una donna, 40 anni, ha molti amici e una vita sociale, ma dentro di se sente l'insoddisfazione di non avere una famiglia, un uomo che la ama, un figlio: come succede a molte donne in questa società



Inserite la vostra pubblicità su questo sito