Attratto da altre donne




Relazioni personali



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore

Poesie erotiche
  

Attratto da altre donne

Io mi chiedo. C'è ancora speranza nel nostro rapporto

di restless
Sono fidanzato con la mia ragazza da diversi anni, ci siamo conosciuti quando lei era appena maggiorenne, è stata, sostanzialmente, la mia unica storia seria se si esclude una relazione avuta durante la scuola.
Sono un paio di anni che però le cose non vanno molto bene.
Percepivo un malessere e un'insofferenza che portava spesso a litigi e discussioni anche su questioni banali; poi è successo quello che non mi aspettavo, ho conosciuto un'altra che mi ha fatto perdere la testa, ne ho parlato a suo tempo con la mia ragazza, e abbiamo deciso di prenderci una pausa per riflettere bene sul valore del nostro rapporto.
Non mi sono comportato bene, lo ammetto, perché l'altra mi ha dato buca e quindi, dopo un mese di "solitudine", sono tornato sui miei passi.
Per un po' le cose sono andate bene.
L'ultimo anno, ed in particolare la scorsa estate, eravamo di nuovo punto e a capo con discussioni e litigate per ogni futile motivo.
Questa volta non c'era in gioco nessun'altra.
Con tutti i buoni propositi ci siamo fatti coraggio e siamo andati avanti con l'intento di superare i nostri problemi.
Ora, però, dopo un apparente periodo di tranquillità, ecco che arriva un'altra "tempesta emotiva", dovuta forse ad un nuovo "basso" nel nostro rapporto.
Io mi chiedo. C'è ancora speranza nel nostro rapporto? Anche se dovessi avere fortuna con questa nuova fiamma, chi mi dice che non avrei gli stessi problemi con lei?
Insomma, l'Amore con la A maiuscola credo esista solo nei film, la vita reale ci offre, giorno dopo giorno, numerose insidie. Colleghe, amiche, conoscenti... E' una tentazione continua, un giorno sei un po' affranto, hai litigato, è un periodo che magari non c'è comunicazione, ed ecco che rimani "sorpreso" a sognare un'altra storia.
Ho due strade.
1) continuare la mia relazione attuale sapendo benissimo che andrò incontro ad altre di queste tentazioni e chissà mai se riuscirò a resistere.
2) troncare, finirla qui, nonostante il legame forte che ci unisce e rimettermi in gioco.
La prima strada la conosco già... La seconda però mi mette di fronte a due grandi insidie: la solitudine e il fatto di rendermi conto solo DOPO che la persona con cui stavo era veramente quella con la quale costruire una vita insieme.


Questa lettera è stata letta 1134 volte.


I vostri commenti
Ci sono 1 commenti:

Ciao, io non ci trovo nulla di strano! Capita più spesso di quanto tu possa immaginare di stancarsi del proprio compagno/a e desiderare di frequentare qualcun'altro/a. Io sono molto più grande di te, ma vivo la stessa noia... e la routine mi sta pesando parecchio... Se vuoi un consiglio..Non perdere tempo, per amore della verità parla chiaramente alla tua ragazza e diglielo... Forse è solo una crisi passeggera..dovuta anche al fatto che state insieme da parecchi anni e soprattutto perché vi siete messi insieme giovanissimi!! O forse è proprio ora di trovare altre strade... e di avere altri stimoli... Bisogna crescere nella vita, non arenarsi. In bocca al lupo..caro. Spero tu faccia la scelta giusta.
       (Scritto da Sesesese il 3/8/2010 15:48)


Vuoi inserire anche tu un commento a questa lettera? Vuoi rispondere pubblicamente?
Clicca qui: Inserisci un commento a questa lettera

Cialis originale


 << ultima lettera  |  < lettera successiva  |  lettera precedente >  |  prima lettera >>
 La confessione più recente in questo argomento è:

Notte notte
Notte dedicata
  
 La confessione più letta in questo argomento è:

 ♦ Masturbare un altro è tradire?
In vacanza si lascia "prendere la mano" da un ragazzo, non proprio per passeggiare. Ora si sente uno schifo. Fare sesso manuale è tradire? E, soprattutto, ne deve parlare al suo ragazzo?



Inserite la vostra pubblicità su questo sito