Un amore impossibile




Relazioni personali



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore

Poesie erotiche
  

Un amore impossibile

Conosce un ragazzo tramite MSN, poi lo incontra, ma finisce solo per diventare la valvola di sfogo dei suoi problemi

di Ilaria da Padova
Mi chiamo Ilaria e ho 29 anni.
Da pochi giorni ho chiuso con una persona che ho frequentato per quasi tre mesi. L'ho conosciuto per puro caso, tramite un amico comune, e il nostro rapporto all'inizio è stato di tipo virtuale, ci parlavamo tramite msn.
Poi la decisione di incontrarci, dato che abitiamo in paesi vicini, di nascosto dagli amici comuni per sua scelta.

Per me è stato praticamente un colpo di fulmine, pure lui sembrava preso, così ci siamo incontrati altre volte, spesso a casa sua (lui vive da solo). Le cose sembravano andare bene, ma premetto che questa persona in passato ha sofferto molto per amore, non va d'accordissimo con la sua famiglia... diciamo un tipino ”particolare” ecco...
Le settimane sono passate, e io ho iniziato a metterlo alle strette, per capire se con me voleva una relazione seria, se teneva comunque a me, o non era così. A parole sembrava sempre tenerci, si arrabbiava, mi trattava male, poi ci vedevano, si stava bene, e poi ancora tira e molla estenuanti.
Ogni volta sentirmi dire che aveva bisogno di tempo, che lui è previdente, che vive di ”istinto di autoconservazione”, dei suoi ”scheletri” nell'armadio. Poi c'erano giorni in cui spariva, nessun sms o altro, oppure scuse varie per non incontrarci.

Il 6 gennaio sarebbe stato il mio compleanno, e lui non voleva neppure venire alla mia festa. Ho chiuso domenica scorsa con lui, mi ero stancata della sua indecisione, di sentirmi paragonata alle sue ex, come se io invece di aiutarlo fossi entrata nella sua vita per farlo soffrire.
Quanto avrei dovuto aspettare perché prendesse una decisione? E se nel frattempo trovava un'altra?
Non so che cosa pensare di lui, da giorni sto soffrendo tantissimo, e purtroppo vedo che forse a lui non importava poi granché.
Forse sono stata troppo stupida io a lasciarmi usare.
Spero che il tempo mi aiuti a rendere più sopportabile tutta questa sofferenza.


La nostra risposta:
Cara Ilaria,
è brutto dire "hai fatto bene a lasciarlo", ma è così. Sembra che ti vedesse come valvola di sfogo, come persona fidata con cui stava bene e con la quale si poteva liberare delle sue angosce. Ma questo non è amore, questo è usare.
Fino a che non risolve i suoi problemi (evidentemente ha problemi anche di relazione), non potrà avere una relazione positiva e vera. Del resto tu non potevi fare nulla, soprattutto perché lui non voleva che tu fossi più di quello che gli serviva. Risolvere i problemi è scomodo, molto meglio sfogarsi.
Forse inconsciamente sentiva che sarebbe stato obbligato ad affrontarli e risolverli se avesse continuato a starti a fianco, e da qui le volte che ti trattava male e si arrabbiava.
Del resto, che potevi fare!? Condividere un problema psicologico non vuol dire averne il 50% ciascuno, ma averne il 75% ciascuno. Un po' allievi il suo, ma ti fai carico di un fardello molto pesante e che vale la pena sopportare e vincere quando alla base c'è un amore vero e solido da entrambe le parti.

Questa lettera è stata letta 2149 volte.


I vostri commenti
Ci sono 4 commenti:

Lascia perdere persone che gonfiano la tua vita di piagnistei e paranoie, facendoti pagare il prezzo di storie irrisolte e turbando le acque tranquille della tua esistenza...
       (Scritto da Enrico il 24/8/2009 12:16)


Impara a volere bene a te stessa e allontana chi non ha nulla a che vedere con il tuo benessere..Chi ti fa star male non ti vuole bene.Invece di passare i giorni a pensare a lui, impegna le tue energie a chiudere lentamente quella ferita che hai dentro, di risorse ogniuno ne ha :)
       (Scritto da Se il 16/6/2009 10:38)


Ciao.sai ce gente come te e me che certe strane storie se le va a cercare, questo xche il bisogno d amore e cosi grande, che si e disposti a buttarsi subito per non perdere neanche un secondo, di quell'amore che per noi rappresenta il paradiso, ma credimi anche se per un attimo mi odierai, quel tuo ragazzo stava solo approfittando.tu meriti di meglio, te lo dice uno che nella vita, non e stato fortunato, ma pur sempre orgoglioso di aver mantenuto nonostante le avversità d'amore e della vita, una vita onesta. mi chiamo enzo se ti va, ti risponderò, anche se accendo il pc quando mi rimane un po di tempo libero.ciao.
       (Scritto da Enzo.p. il 6/6/2009 23:11)


La risposta l'hai già data tu su questa persona... ogni commento è superfluo.
Tutti abbiamo sofferto per qualcosa nella vita ma non per questo facciamo soffrire gli altri per un nostro puerile egoismo.
       (Scritto da Gio il 15/1/2009 12:05)


Vuoi inserire anche tu un commento a questa lettera? Vuoi rispondere pubblicamente?
Clicca qui: Inserisci un commento a questa lettera

Cialis originale


 << ultima lettera  |  < lettera successiva  |  lettera precedente >  |  prima lettera >>
 La confessione più recente in questo argomento è:

Notte notte
Notte dedicata
  
 La confessione più letta in questo argomento è:

 ♦ Masturbare un altro è tradire?
In vacanza si lascia "prendere la mano" da un ragazzo, non proprio per passeggiare. Ora si sente uno schifo. Fare sesso manuale è tradire? E, soprattutto, ne deve parlare al suo ragazzo?



Inserite la vostra pubblicità su questo sito